Ultima modifica: 11 ottobre 2017

POF 2015/2016

La parola al dirigente scolastico…

La scuola che verrà

Un anno di transizione, per tanti motivi, quello che ci aspetta. E un POF ‘sospeso’ tra una necessaria continuità con il passato e un anticipo di cose nuove.

Cosa conserviamo dell’esperienza fin qui maturata? Certamente l’apertura al territorio, al dialogo con le famiglie, con l’idea di incrementare un rapporto di fiducia, tanto necessario quanto continuamente da alimentare. E alcune idee guida: scuola di tutti e di ciascuno, scuola inclusiva, didattica personalizzata e individualizzata, scuola come modello di socializzazione anche per il fuori.

Il futuro ci chiama a nuove sfide, a nuovi traguardi: un diverso rapporto con il territorio (si parla di rendere conto di ciò che nel tempo ci impegniamo a migliorare);  un rinnovamento complessivo dell’ambiente di apprendimento, con al centro una didattica attiva, collaborativa, motivante, aperta alle nuove tecnologie, alle arti e che accolga i due fondamentali bisogni degli studenti di oggi: essere protagonisti ed essere competenti. Infine, un curricolo d’Istituto unitario e plurale, coerente e integrato, verticale e continuo.

C’è bisogno del contributo appassionato di tutti perché questo percorso possa avviarsi e giungere a destinazione nel migliore dei modi.

Il P.O.F. 2015-16 tiene conto di questi cambiamenti e della necessità di adeguamento agli stessi e ne riflette lo spirito.

 Prof. Riccardo Fattori

 

Allegati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi