Ultima modifica: 20 settembre 2016

Dirigente Scolastico

Il Dirigente scolastico assicura la gestione unitaria dell’istituzione scolastica che ha come obiettivo la qualità dei processi formativi, predisponendo gli strumenti attuativi del piano dell’offerta formativa. Tale figura ha la rappresentanza legale dell’Istituto autonomo, è responsabile della gestione delle risorse finanziarie e strumentali e dei risultati del servizio. Nel rispetto delle competenze degli Organi Collegiali, spettano al Dirigente autonomi poteri di direzione, di coordinamento e di valorizzazione delle risorse umane. In particolare il Dirigente organizza l’attività scolastica secondo i criteri di trasparenza, efficienza ed economicità.

 

“La scuola che vogliamo è un luogo che accoglie tutti e che non lascia indietro nessuno. Un luogo che offre a ciascuno l’opportunità di esprimere il meglio di sé.  Un luogo dove si educa al bello, alla pace, alla legalità. Un luogo aperto e plurale che con le sue regole può essere un modello anche per il fuori. Un luogo sicuro e piacevole da starci, moderno e attrezzato, che ricerca e sperimenta il nuovo, che custodisce la memoria e le esperienze. Un luogo che è casa della cultura e delle arti.

La scuola vive della passione e dell’intelligenza di una comunità professionale che riflette sul proprio lavoro e che interagisce con la più ampia comunità sociale e civica. E’ un servizio: pubblico, trasparente, efficace.

La scuola vede insegnanti, personale amministrativo e collaboratori, famiglie e territorio partecipare ad un comune progetto educativo di cui si condividono responsabilità e obiettivi. Come potrebbero altrimenti  immaginare il futuro i  nostri bambini e bambine, ragazzi e ragazze? Come potrebbero diventare persone formate, cittadini attivi, lavoratori istruiti? L’orizzonte è Prato, innanzitutto, e l’Italia, e ancora oltre.

Abbiamo più che mai bisogno di credere che qualcosa funzioni intorno: la scuola può essere questo. E di far crescere la fiducia (che è forse il bene più scarso nella nostra società liquida) presupposto di ogni relazione significativa. E insieme la speranza che le cose possono essere cambiate, migliorate. E un rinnovato senso di noi.”

 

Prof. Riccardo Fattori

Ricevimento: nel suo ufficio, presso l’istituto su appuntamento (mar-ven 10-12)

Per appuntamenti: Telefona alla scuola

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi